Menu

Lo sfoglino

architettura

Lo sfoglino

0 Flares 0 Flares ×

Le diverse tradizioni, il loro rispetto, la loro salvaguardia sono entità positive, creano un equilibrio ricco di varietà, fecondo di cambiamenti, pieno di vitalità.
La tradizione non è qualche cosa che si riceve in eredità ma è una cosa che si costruisce ogni giorno.
Costruire le differenze è molto più importante che favorire l’omogeneità.
La nostra tradizione è composta da “infinite diversità in infinite combinazioni” questa è la condizione necessaria di un’altra faccia della sostenibilità, quella culturale, intesa come la capacità di mantenere e riprodurre nel tempo i principi e i valori territoriali in grado di alimentare la cultura globale.
La tradizione come valore da trasmettere, l’approccio progettuale porterà alla luce il vero significato della tradizione: ciò che l’uomo tenta di affidare al proprio oltre, individuando la propria identità, facendola sopravvivere a sé stessa.
Cercando di allontanarsi dall’idea di tradizione che trova la propria identità nell’abitudine costrittiva, obsoleta e non autentica. 
Parliamo di innovazione nell’ambito della tradizione quando quest’ultima, in armonia con il territorio, riesce a evolversi nel tempo, recependo e adattando in modo autonomo gli stimoli che le società locali ricevono dall’esterno.
Lo sviluppo sostenibile del territorio passa in maniera obbligata dall’auto sostenibilità culturale, andando ben oltre i limiti locali.
La premessa è doverosa perché introduce il concetto della salvaguardia della diversità che passa dalle tradizioni perché da queste deriva la spinta al progresso e all’evoluzione.
La combinazione delle differenze per creare verità, bellezza e cultura.

 

Scarica l’approfondimento (.pdf)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 0 Flares ×
Share

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!